Mirabeau Park Hotel

Mirabeau Park Hotel Calabria
23 Dic 2019

Sposarsi in primavera: il menù di nozze perfetto

Pubblicato da Caterina Froio - in Idee per il tuo Evento / 0 Commenti

Chi vuole sposarsi sul mare in Calabria al Mirabeau Park Hotel trova la location ideale. Per due ragioni.

La prima: può pensare a una cerimonia al Lidò Mirà. Da anni offre un servizio efficiente alle coppie e ai loro invitati.

La seconda: il ricevimento può essere organizzato nel nostro ristorante.

Il colpo d’occhio sul Mar Jonio è unico. Specialmente dalla terrazza, dove tra l’altro è possibile organizzare il buffet di benvenuto o il taglio della torta. Volendo, c’è anche la piscina.

Ma qual è il periodo giusto per dirsi sì? Quello che – per scelta o necessità – sta bene alle coppie, of course.

Certo è che moltissimi matrimoni vengono organizzati durante l’estate. Ma sono in costante crescita anche i ricevimenti proposti in primavera.

E da noi ancor di più. In questo periodo dell’anno le temperature sono decisamente gradevoli. Si può dunque anche accarezzare l’idea di sposarsi sul mare in Calabria.

Sposarsi sul mare in Calabria: d’obbligo un menu a base di pesce

Allora, vediamo un po’: come impostare un matrimonio in primavera?

Intanto va detto questo periodo offre spunti interessanti per realizzare dei segnaposto originali e… gustosi.

Si possono proporre barattolini di marmellata. Oppure bottigliette di olio extravergine d’oliva, rigorosamente calabrese.

Anche dei biscotti colorati o dei macarons potrebbero essere apprezzati.

Sì, ma cosa servire a tavola?

Facile, se la scelta è quella di sposarsi sul mare in Calabria, appare pressoché scontata la soluzione di optare per menu di pesce.

Noi ne abbiamo diversi pronti a soddisfare le varie esigenze. Ma è ovviamente possibile crearne altri fatti – per così dire – su misura.

Vere prelibatezze, da proporre anche durante il buffet iniziale. Non meno interessanti gli antipasti, i primi e i secondi.

Oltre che per la bontà della materia prima, sono apprezzati per la bellezza delle composizioni. Eh, sì: i nostri chef, in cucina si divertono a creare opere d’arte culinaria!

Il Menu “Armonia”

Ma ecco alcuni esempi.

Se si sceglie il “Menu Armonia”, conquistano subito il palato il cocktail “Riviera dei cedri” e la conchiglia gratinata alla Mornay con frutti di mare e fiori di zucca.

Altrettanto squisiti il risotto mantecato in salsa di riccio, salmone e polvere di mandorle.

O, ancora, i gamberoni al pane aromatico.

Per alternarli, si può pensare anche a pietanze a base di carne. Dipende dai gusti.

I Menu “Sogno” e “Incanto d’amore”

Più deciso il “Menu Sogno”.

Alla voce antipasti ci sono: composta di frutti di mare in coppa di pompelmo alla Catalana.

Le sfogliatine con rotolo di persico e mousse di trevisana candita.

Spada marinato con zucchero di canna e arance. Butterfly di mazzancolle in crosta di grissini.

Ma siamo solo all’inizio. Perché poi bisogna passare ai primi.

Dopo i paccheri al ragout di pescatrice, bastoncini di melanzana e bottarga, ecco spuntare a tavola anche i ravioli di mare alla mediterranea.

E poi ci sono i secondi, con il totano al pane profumato e il filetto di spigola in forma di thermidor di scampi.

Nel “Menu Incanto d’amore” spiccano il risotto agli agrumi con salsa di gamberoni e gli strascinati all’astice e fiori di zucca.

Per secondo, invece, c’è la gondola di branzino farcita ai frutti di mare con gamberoni imperiali al lardo croccante.

Il Menu “Selezione del Golfo”

Anche il “Menu Selezione del Golfo” punta naturalmente sul pesce.

E lo fa con il risotto Carnaroli con tartare di griglia, fiammiferi di calamari e maionese calda di pomodorini gialli, cialda ai formaggi.

O, ancora, con le creape di Kamut ai crostacei con mozzarella di bufala su cremoso di patate vitelotte.

Niente male nemmeno i secondi. Corona di pescatrice con lamelle di porcini al timo limonato in crosta di lardo di colonnata erborinato, salsato alla cardinale.

A seguire: gocce di pescespada con cuore di melanzane e mandorle al croccante di datai, cous cous quattro stagioni con funghetto di patate.

I Menu “Proposta dello Jonio” e “Proposta Tradizione”

Nel “Menu Proposta dello Jonio” da provare assolutamente il riso acquerello con gambero bianco dello Jonio, riduzione di arancia.

Non male nemmeno i secondi, con il foular di branzino con stracotto di porcini, scampi e pomodorini al pendolo. Altrettanto squisito il filetto alla Wellingthon con bauletto di verdure primavera.

Capito perché vale la pena sposarsi sul mare in Calabria? Il pesce la fa da padrone assoluto.

A maggior ragione se si punta sul “Menu Proposta Tradizione”, ispirato dai sapori della cucina marinara della terra calabrese.

Il risotto ai crostacei sfumato al prosecco o i garganelli alla Monastero non lasciano indifferenti.

Ancor meno gli Involtini di spada con scamorza e radicchio, gamberoni bardati al miele di castagno, seppioline alla ghiotta.

Wedding Cake per chiudere in bellezza

E per chiudere in bellezza e per rispettare il tema primaverile, una torta alle fragole ci starebbe benissimo.

Ma non è detto. Di wedding cake a tema se ne possono creare davvero tante.

I nostri esperti di pasticceria sapranno darti i consigli giusti per un torta bella da vedere e ottima da mangiare.

Blog

Richiedi informazioni

Compila il form di richiesta per Prenotare il tuo Tavolo, per organizzare il tuo matrimonio o banchetto, oppure per incontrare direttamente Caterina, la nostra direttrice, e organizzare la tua festa.

Si, acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 196/2003 Italiana

Iscriviti alla Newsletter

Tieniti aggiornato su News e Offerte

Web Marketing Turistico by FTLab